Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

L’ E3 è vicino. Scopriamo rumor e chicche sul mondo Sony trapelate in questo periodo in rete.

Ci avviciniamo all’ E3 e, proprio come ogni anno, crescono le nostre aspettative nei confronti di quello che mostrerà mamma Sony.

La casa giapponese, da anni ormai, è abituata a rubare lo show a tutti gli altri concorrenti. Le sue esclusive e il ritmo delle presentazioni non hanno da sempre eguali.

Ma cosa ci aspetta questa volta? Vediamolo insieme.

Con PlayStation 4 Pro in commercio da diversi mesi, è chiaro che Sony si concentrerà soprattutto sul software. Questa strategia ha il suo senso, dal momento che la concorrenza al contrario sta puntando tutto sull’hardware.

 

I titoli papabili per mostrarsi sul palco sono senza dubbio God of War, The Last of Us Part II e il misterioso Days Gone.

Ma ci sono anche altri titoli molto importanti, come il nuovo Assassin’s Creed di Ubisoft, accompagnato da Marvel Vs. Capcom In nite, e lo Spider-Man di Insomniac Games.

Passiamo ora ad analizzare i numeri: Sony all’E3 fa sempre le cose in grande. E anche questa volta non ha lesinato sulle dimensioni dello stand. Quest’ultimo sarà di ben 3500 metri quadrati, imponendosi quindi come lo stand più grande di tutto l’E3 2017.

Tutto questo non può che voler dire che Sony avrà tanta carne al fuoco da portare in fiera. Quest’anno l’evento sarà aperto anche al pubblico, e PlayStation sarà rigorosamente in prima fila.

Oltre ai titoli già citati, ci sono informazioni riguardo a una nuova IP di Sucker Punch per PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro. La cosa, del resto ha senso. Da tanto, infatti, lo studio non presenta niente di nuovo, e il palco della conferenza pre-E3 2017 sembra essere il luogo perfetto per farlo.

Sucker Punch non è nella lista degli sviluppatori presenti all’E3, ma questo vuol dire poco. Lo studio è proprietà di Sony. E Sucker Punch non è l’unico studio, molto vicino a Sony, di cui non si sente parlare da parecchio. Vi sono, infatti, anche Ready at Dawn, gli sviluppatori di The Order: 1886. Come scrivono sul loro sito ufficiale, sono nella fase di pre-produzione di un nuovo titolo, tripla AAA in terza persona per console.

Pronostici in corso

Non è del tutto da escludere la presenza di un seguito di The Order: 1886, dal momento che la storia del primo episodio dava sponda per la creazione di un franchise. Si sa che le major preferiscono sempre continuare qualcosa di già conosciuto, piuttosto che tentare l’avventura di una nuova IP.

Lo studio sta, inoltre, creando anche una nuova esperienza in VR, che, anche se in partnership con Oculus, avrebbe del tutto senso se trovasse la sua collocazione pure su PlayStation VR.

A proposito di PlayStation VR, il prossimo E3 potrebbe essere il momento in cui Sony abbraccerà definitivamente la tecnologia da lei sviluppata. Il lancio è stato molto timoroso, lo potremmo quasi definire un “soft launch”. La compagnia voleva saggiare il terreno, ma con una base installata comunque notevole. I tempi sembrano essere maturi per un maggiore impegno in questo senso.

È naturale che Sony voglia puntare su questo settore! La concorrenza non sembra, infatti, avere le idee chiare riguardo all’adozione della VR quale nuovo strumento di intrattenimento.

Ci sono anche due giochi che sono stati annunciati durante le passate conferenze di Sony, e che è lecito immaginare faranno il loro ritorno.

In cima alla lista troviamo sicuramente Final Fantasy VII Remake. A distanza di due anni potremmo vedere nuove immagini. È, intanto, trapelata online una presentazione interna di Square Enix, dove la data d’uscita veniva indicata per un vago “Fiscal Year 2018 e oltre”.

Ciò non toglie che il rifacimento di Final Fantasy VII potrebbe catalizzare l’attenzione del pubblico, proprio come successe all’unveiling avvenuto due anni fa all’E3.

Rumors poco fondati, ma che forse…

Un sito minore, infatti, avrebbe pubblicato la scaletta dell’evento preE3 di Sony. In molti l’hanno bollata come fake, ma CD Projekt RED si è scomodata per confermare l’effettiva assenza di Cyberpunk 2077, dando veridicità al leak.

Tra i giochi citati nel documento incriminato, ci sarebbero Bloodborne 2, Beyond Good and Evil 2 di Michel Ancel, Resistance 4 (forse sviluppato ancora da Insomniac Games) e un nuovo gioco della serie Batman. Non c’è alcuna conferma riguardo a questi titoli. Tuttavia, non si tratterebbe di una supposizione troppo azzardata, soprattutto per quanto riguarda Bloodborne 2. Infatti, con la fine del ciclo narrativo di Dark Souls, FromSoftware e Hidetaka Miyazaki potrebbero in effetti decidere di concentrarsi sull’altro souls-like della compagnia. Non rimane quindi che aspettare e stare vedere, consapevoli che, per citare Chiambretti, “comunque vada, sarà un successo”.