Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Il telefonino uscirà nel 2018 e sarà un prosieguo della nuova strategia di Apple. Addio ai pannelli LCD.

Il 2017 di Apple è l’anno dell’iPhone 7S e del primo iPhone 8. Eppure siamo così avanti da pensare già al 2018. Forse stiamo andando un po’ di fretta, ma c’è un motivo di fondo. Gli smartphone in arrivo questo autunno saranno certamente migliori e più belli degli attuali. Tuttavia, la vera rivoluzione si avrà dopo 12 mesi, con l’iPhone 9.

In che senso?

Stando a diverse fonti orientali, la divisione Samsung Display realizzerà 180 milioni di schermi OLED per Apple. Il tutto a favore del device che arriverà dopo la prossima generazione. Come detto, è esagerato e pretenzioso rivolgere il proprio interesse a un oggetto che vedremo tra più di un anno. Ma se le indiscrezioni ci sono è perché qui si concentrano gran parte delle speranze degli addetti ai lavori.

Cosa sappiamo…

In realtà, siamo ad una fornitura di Samsung Display nei confronti di Apple già quest’anno, anche se in misura decisamente inferiore. Si parla di circa 80 milioni di pannelli OLED da dedicare all’iPhone 8, che verrà lanciato assieme agli iPhone 7S e 7S Plus a settembre. Non è chiaro se questo vanterà le stesse tecnologie e design del 9. Tuttavia, sembra che il numero più elevato di produzione sia una risposta alla strategia che intende seguire la Mela nel prossimo futuro. Eliminare gli LCD e  produrre smartphone con i soli OLED, sono gli obiettivi. Probabilmente i due tagli di riferimento saranno 5,28 e 6,46 pollici, rispettivamente per iPhone 9 e iPhone 9 Plus.

Notizie dal mondo…

Una fonte asiatica ha di recente ammesso: “Le due compagnie hanno stretto un accordo che include la fornitura dei suddetti display. Altre informazioni circa design e funzioni non sono a disposizione visto che si parla di un device ancora in via di sviluppo”.