L’attesa è finalmente finita: anche i possessori di iPhone e Apple Watch in Italia possono finalmente pagare utilizzando il proprio smartphone o smartwatch. Apple Pay è infatti ufficialmente disponibile in Italia.

Apple Pay è il servizio di pagamento contactless sviluppato da Apple, in collaborazione con banche, emittenti di carte di credito ed esercenti, semplice da usare e sicuro. Ecco come lo descriveva la casa di Cupertino al lancio negli USA, avvenuto nel 2014:

Apple Pay è studiato per proteggere le informazioni personali dell’utente. Non raccoglie alcun dato relativo alla transazione che potrebbe ricondurre direttamente all’utente e le transazioni di pagamento restano private e condivise solo fra acquirente, negozio e banca dell’acquirente. Apple non raccoglie i dati relativi alla cronologia degli acquisti, perciò quando l’utente fa acquisti in un negozio o paga il conto del ristorante, non sappiamo cosa ha preso, dove ha comprato o quanto ha pagato. I numeri delle carte di credito non vengono archiviati sul dispositivo: viene invece creato un codice univoco Device Account Number, crittografato e memorizzato nel Secure Element del dispositivo. Il Device Account Number nel Secure Element non viene condiviso con iOS né su iCloud.

Apple Pay può essere utilizzato sia presso negozi fisici (tramite i POS contactless) che tramite App o siti web.

Il pagamento avviene in maniera semplice con un tocco: non serve compilare lunghi moduli o digitare più e più volte le informazioni di spedizione e fatturazione. Il numero della carta di credito resta privato e non viene condiviso con il negozio online. Lo shopping online dalle app permette agli utenti di pagare beni e servizi, inclusi abbigliamento, elettronica, prodotti per salute e benessere, biglietti e molto altro.

Poiché la sua abilitazione dipende da specifici accordi tra Apple e gli istituti bancari o che emettono carte di credito, al lancio il servizio è disponibile solamente con alcune carte di credito emesse da specifici partner (Carrefour Banca, Boon, Unicredit), facenti parte dei circuiti VISA e MASTERCARD.

La pagina ufficiale del sito Apple riporta però già la lista dei partner che aderiranno nei prossimi mesi, a partire da AMERICAN EXPRESS ed alcune delle principali banche online (Banca Mediolanum, Fineco, Widiba, ecc.).