Secondo indiscrezioni il dispositivo dovrebbe arrivare nel secondo trimestre del 2018, con un prezzo vicino ai 260 dollari

Anche se può apparire come una mossa non del tutto in linea con la politica seguita fino ad ora da Apple, Cupertino starebbe preparando un nuovo iPad “low cost” per attirare anche una clientela alla ricerca di device più convenienti sotto il profilo del prezzo. Lo affermano alcune fonti riservate, appartenenti a fornitori di Apple, al sito DigiTimes. Il costo del nuovo tablet, che dovrebbe essere lanciato l’anno prossimo, sarebbe infatti intorno ai 259 dollari.

I dettagli trapelati

Il secondo trimestre del 2018 sarebbe il periodo specifico di arrivo del nuovo prodotto, un iPad con una dimensione di 9,7 pollici. Data la fascia di prezzo in cui andrebbe a inserirsi, questo device si porrebbe in diretta concorrenza con quei modelli creati dai concorrenti:

  • Samsung
  • Huawei
  • Amazon
  • Lenovo

che sono rivolti a una clientela diversa da quella tipica di Apple.

Il futuro iPad economico sarà rivolto a tutti gli utenti che hanno sempre desiderato un tablet made in Apple ma che non hanno mai avuto l’opportunità di comperarlo a causa del suo costo poco contenuto. Sia chiaro che low cost non sarà sinonimo di poca qualità. L’iPad da 9.7 pollici del 2018 sarà infatti a livello di tutti gli altri dispositivi prodotti dall’azienda statunitense.

L’obiettivo di Apple sarà quello di dare una scossa al mercato dei tablet per risollevare un trend che negli ultimi anni ha visto un calo di vendite sempre maggiore. Stando alle voci circolate in rete, la società ha in programma di vendere 10 milioni di unità in un solo trimestre.  il nuovo dispositivo di Apple potrebbe arrivare sul mercato nel secondo trimestre del 2018 ad un prezzo di vendita che si aggirerà attorno ai 260 dollari.

Lo scenario del mercato

Secondo le fonti il nuovo dispositivo “probabilmente” sarà prodotto per Apple dalla Compal Electronics. Con un mercato dei tablet sempre più vicino ad essere saturo, l’ipotesi di aprire la gamma a un modello meno caro potrebbe aiutare Cupertino a rimanere stabile nel mantenimento dei 10 milioni di pezzi consegnati per trimestre.