La Disney vuole portare sul grande scherma i suoi film di animazione, cominciando da Aladdin.

Guy Ritchie, dopo aver diretto Robert Downey Jr. in Sherlock Holmes, sarà dietro alla macchina da presa nel remake di Aladdin. Ebbene sì, la Disney vuole portare sul grande schermo la favola del principe arabo con attori in carne ed ossa. Ed il casting è già completamente formato, visto che la data prevista per l’uscita sarà maggio del 2019.

Il regista ha fortemente voluto partecipare alle riprese di questo film, poichè tra tutte le storie Disney è quella alla quale si sente più vicino. “Le mie storie parlano di imbroglioni. Per questo so cosa devo fare. Ed Aladdin è il classico imbroglione che fa del bene.”

aladdin
Will Smith, Marwan Kenzari, Naomi Scott e Mena Massoud

Il genio della lampada sarà Will Smith, che per interpretare questo ruolo ha rinunciato ad essere Holt Farrier nell’altro remake Disney in programma, Dumbo, lasciando il posto a Colin Farrel. Difficile la scelta degli altri attori principali, tanto da posticipare l’inizio delle riprese, previste per luglio 2017. La produzione infatti vuole attori della giusta etnia rispetto ai ruoli che dovranno interpretare. Per questo nel ruolo di Aladdin troviamo Mena Massoud, canadese di origini egiziane; in quello di Jasmine Naomi Scott, inglese di origini indiane; Jafar sarà Marwan Kenzari, tedesco di origini tunisine; il sultano è interpretato da Navid Negahban e la moglie da Nasim Pedrad, entrambi americani ma di origini iraniane; infine Hakim è Numan Acar, tedesco di origine turca.