Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay
Ho Smesso Tutto Book Cover Ho Smesso Tutto
Lorenzo Cilembrini (Il Cile)
Narrativa
Kowalski
8 Gennaio 2014
Cartaceo
153

Una vita ricostruita attraverso le storie d’amore. Dodici ritratti femminili, dodici donne diversissime ma accomunate dal forte e immarcescibile sentimento amoroso. Frammenti di vita che si incastrano per formare un puzzle caleidoscopico il cui risultato è un inno alle donne.
C’è Campy, la ragazza di campagna, che ama le moto e i motociclisti. C’è Vacuy, la groupie armata di macchina fotografica per immortalare tutti i concerti. C’è Soldy, conosciuta sui social e che presto si rivela un vero e proprio incubo. Ci sono loro e c’è il protagonista.

E anche un finale insolito, inaspettato, originale.

È tutta finzione o è tutta verità?

Vittorie

Sconfitte

Preghiere

Insulti

Speranze

Grandi depressioni

Ineluttabili termini di fine corsa

Adesso è giunto il momento di fermarsi

Io devo riflettere

Io devo risolvere

Io ho smesso tutto

Oggi voglio parlarvi di un romanzo scritto per mano di un’artista, un cantante per l’esattezza, che io personalmente adoro… Il Cile.
Il Cile, alias Lorenzo Cilembrini, nasce il 9 Novembre del 1981 ad Arezzo ed è un cantautore e chitarrista italiano.
Debutta a gennaio del 2012 con il brano Cemento Armato, prodotto dall’etichetta discografica Universal ricevendo parecchi consensi da parte del pubblico.

E’ però nel 2013 che, grazie alla partecipazione a Sanremo nella categoria “Giovani” che comincia la sua ascesa aggiudicandosi il Premio Assomusica 2013 e il Premio Sergio Bardotti con il brano “Le parole non servono più” scritto a quattro mano con Riccardo Presentini.

I suoi brani sono un connubio di parole molto spesso non facili da decifrare.

Nonostante sia conosciuto più che altro per le sue collaborazioni con artisti molto noti come J-AX in Maria Salvador, i Negrita o i Club Dogo… Lorenzo nasconde, dietro quei ritornelli allegri ed orecchiabili, un animo turbato e ombre che lo seguono passo passo.

Il Cile lo si può scoprire attraverso i testi delle sue canzoni ma sopratutto lo si può scovare nelle righe di quel romanzo che uscì nel 2014 “Ho smesso tutto”.
Ed è proprio di quest’opera che vi voglio parlare, romanzo che racconta le sue avventure sentimentali utilizzando nomi di fantasia.

Nonostante io adori le musiche e i testi delle canzoni di questo artista, peraltro molto vicino al proprio pubblico poiché più di una volta sono riuscita a contattarlo, non posso dire che l’opera in questione rientri nel mio genere preferito.

Ovviamente lo stile riporta molto ai testi dei brani rendendo l’opera degna di nota.

La storia però non l’ho trovata intrigante, è tutto molto confuso e lascia vacillare il lettore in un limbo di paroloni che spesso distraggono dal racconto.

E’ un romanzo che non ha un vero e proprio inizio e nemmeno un finale ben definito, cosa che per quel che mi riguarda fa perdere interesse al lettore.

Certo, è un libro che racconta le esperienze amorose di un musicista “maledetto” trascinato in quel limbo di sesso, droga ed alcool e, per certi versi potrebbe anche apparire accattivante se si pensa che è un romanzo autobiografico, ma trovo che vi sia troppa “freddezza” nel racconto.

Come se l’autore avesse voluto distaccarsi da quello che è stato anziché lanciare un messaggio al lettore.
Diciamo che questo romanzo non mi ha “rapita” anzi, ho faticato a portare a termine la lettura ma devo anche dire che qualora l’autore pubblicasse altri scritti, gli darò il beneficio del dubbio dandogli un ulteriore possibilità.

Ricordiamo inoltre che proprio quest’anno è uscito il terzo disco dell’autore nel quale decide di raccontare se stesso andando in profondità e cercando di tirare fuori tutti i suoi turbamenti.

Il disco si intitola “La Fate Facile” ed è uscito l’ 8 Settembre del 2017.

«Lo ritengo il disco della maturità, non posso più rimandare il fatto che sono diventato adulto. Il lavoro di cantante spesso prolunga l’adolescenza. Ma sono diventato uomo, con i miei pregi e i miei difetti, le mie debolezze e i miei punti di forza. Qui ci sono al cento per cento, non mento. Mettersi a nudo oggi è un rischio. Ma è l’unica modalità che mi fa sentire a posto con la mia coscienza».

Noi auguriamo il meglio a quest’artista che ci è entrato nel cuore attendendo con trepidazione un suo prossimo romanzo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSuper Mario Odyssey ottiene un trailer per le festività natalizie
Articolo successivoL’Ombra della Guerra e Injustice 2 in offerta su GameStop

Da sempre amo perdermi tra le pagine dei libri, scovare posti incantati e vivere le vite dei protagonisti dei romanzi. Eterna romanticona, prediligo i romanzi d’amore ma non disdegno nemmeno gli altri generi. Oltre ai libri ho tante altre passioni tra cui i film, le serie tv, la scrittura e non ultima la musica, per questo motivo faccio parte anche della divisione iCrewSing dove mi diletto a cantare insieme ai miei amici canterini.