Un mese… ragazzi manca solo un mese al prossimo Natale!
Le luci, gli alberelli, le corse ai regali, i Babbi Natale che girano per strada, l’odore del vischio e le cene in famiglia sono tutto ciò che rendono speciale questo splendido periodo ma…
C’è anche un’altra cosa che aiuta le persone a entrare nello spirito natalizio e queste cose sono… i film di Natale!!!

E allora andiamo insieme a vedere quali sono i più bei film da guardare da soli, con gli amici o in compagnia della propria famiglia.

Partiamo da un film del 1990 adatto a grandi a piccini “Mamma ho perso l’aereo”.

Lui è Kevin, il piccolo della famiglia McCallister, interpretato da Macaulay Culkin, diventato ormai noto per la sua vita buia e oscura nel mondo delle droghe.

“I signori McCallister in partenza per le vacanze di Natale con la numerosa famiglia si accorgono solo dopo il decollo dell’aereo di aver dimenticato a casa il più piccolo dei suoi figli. Il piccolo Kevin rimasto solo non si perde d’animo, egli infatti si prenderà cura della casa a modo suo, riuscendo perfino a sgominare una banda di maldestri scassinatori.”

Dieci anni dopo un’altro film adatto a tutti esce nelle sale cinematografiche.
Lui è  “Il Grinch” un commedia che ha come protagonista il malefico, verde e puzzolente Grinch.
Ma il Grinch, sarà poi così davvero cattivo o c’è un motivo reale per il quale questo strano essere odia così tanto il Natale?

“Da un antro situato sulla cima del monte Crumpit, a nord di Whoville, un intrattabile cavernicolo scruta il frenetico viavai degli abitanti della cittadina, gli Who che da veri amanti del Natale si preparano a festeggiare degnamente l’evento tanto atteso. L’espressione del suo volto può variare dall’accigliato al molto accigliato, fino ad assumere i tratti di un ghigno malevolo ogni volta che la lampadina si accende nella sua testa annunciando una nuova idea… una splendida idea malvagia. Badate, non abbiamo a che fare con uno scorbutico qualsiasi. Si tratta del nefando, odioso, malefico, infingardo, scaltro, astuto, sporcaccione, fastidioso, irascibile, sgarbato, ignobile, intollerante, incorreggibile, puzzolente, e niente affatto carino Grinch! E il nostro Grinch è sicuramente stufo di questi allegri festaioli.”

E poi c’è un classico di animazione del 1993 che ha conquistato grandi e piccini.

Il film è stato prodotto da Tim Burton ed ha riscosso un enorme successo.

Stiamo parlando di “Nightmare Before Christmas” il noto film di animazione che vede protagonista Jack Skeletron, lo scheletro che decide di rapire Babbo Natale per impadronirsi della sua festa.

“Jack Skeletron è il capo di Halloween, villaggio abitato da mostri. Piuttosto insoddisfatto ed annoiato della sua vita e di dover continuamente dover spaventare bambini, scopre per caso nel tronco di un albero l’entrata al regno di Babbo Natale. Decide subito di mettere in atto un piano semplicissimo: rapire Babbo Natale e sostituirlo con se stesso per la consegna dei regali! Per fortuna a fianco di Jack ci sarà Sally, la bambola di pezza innamorata di lui da tempo, che lo aiuterà a risolvere tutti i guai che combinerà…

E passiamo ad un film d’amore che intreccia storie di relazioni ed innamoramenti il tutto ambientato sotto il periodo natalizio.
Il titolo è “Love Actually” ed è uno di quei film assolutamente da non perdere.

“Dal nuovo Primo ministro scapolo che si innamora di una ragazza giovane e carina del suo staff a uno scrittore che fugge nel sud della Francia per dimenticare la donna che l’ha tradito e trova l’amore sulle sponde di un lago da una donna sposata che sospetta che il marito stia allontanandosi da lei a una giovane sposa che scambia il riserbo del migliore amico di suo marito per qualcos’altro da un ragazzino che cerca di conquistare l’attenzione della ragazza più irraggiungibile della scuola a un vedovo che cerca di costruire un rapporto con un figliastro che conosce appena da una giovane americana disperata che finalmente trova il coraggio di parlare con un collega di cui è segretamente infatuata da tempo a una matura rock star che tenta si ripropone ma, come al solito, non vuol scendere a compromessi. L’amore getta tutti nel caos…”

E non poteva mancare il sex symbol più amato dalle donne italiane.
Stiamo parlando del bellissimo Raoul Bova con il film “Indovina chi viene a Natale?” una commedia romantica con Cristiana Capotondi, Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Diego Abatantuono.

“Una famiglia allargata, come ce ne sono tante oggigiorno, nella quale una coppia di genitori attende per le feste l’arrivo della figlia e del suo misterioso fidanzato; c’è anche un uomo che per la prima volta conosce i figli della sua compagna che faranno di tutto per cacciarlo. Poi ancora una vedova inconsolabile, un fratellastro irrisolto, una bellissima casa, la neve…”

Altra bellissima commedia da non perdere assolutamente è “Il peggior Natale della mia vita” con un simpaticissimo e pasticcione Fabio De Luigi.

“A tre giorni dal Natale, Giorgio (Antonio Catania), sua moglie Clara (Anna Bonaiuto) e la loro figlia Margherita (Cristiana Capotondi) sono stati invitati a passare le vacanze nel castello di Alberto (Diego Abatantuono), mentre Paolo (Fabio De Luigi), il marito di Margherita li raggiungerà in un secondo momento. Il castello è un piccolo gioiello tra le pendici innevate del Monte Rosa che Alberto ha acquistato di recente, dopo essere scampato a una malattia per cui tutti lo davano per spacciato. La vita, per lui, è diventata ora una nuova, meravigliosa avventura; pensa di lasciare a Giorgio, già suo vice, il comando dell’azienda. Giorgio è molto teso, sia per la promozione “amicale”, che per l’imminente arrivo di Paolo. Margherita è al nono mese di gravidanza e ha deciso di partorire in acqua: manca ancora qualche settimana alla data prevista, ma ha comunque obbligato Paolo a ritirare una piscina portatile da usare in caso di necessità. Al castello c’è anche la figlia di Alberto, Benedetta (Laura Chiatti), anche lei incinta e amica di vecchia data di Margherita, anche se tra le due, che hanno fatto scelte di vita radicalmente diverse, il rapporto non è molto disteso. Il povero Paolo, che nemmeno il Natale riesce a rendere meno inopportuno, combina un disastro dopo l’altro, accanendosi, suo malgrado, proprio su Alberto e il suo castello.”

Potremmo andare avanti all’infinito e consigliarvi tantissimi altri titoli, ma per oggi ci fermiamo qui.

Continuate a seguirci perché nei prossimi giorni vi daremo qualche altro suggerimento sui film natalizi da guardare nelle prossime settimane.